audi-on-test

Chi siamo?

Emissions Analytics effettua ogni anno test in condizioni di guida reali con analizzatori di gas all’avanguardia su centinaia di auto, coprendo oltre il 90% delle vendite di autovetture.  I test riguardano modelli a benzina, diesel, ibridi e ibridi plug-in e includono diversi gas emessi, non ultimo l’NOx. Con sedi in più paesi europei e negli Stati Uniti, l’azienda si trova nelle migliori condizioni per monitorare in modo indipendente le emissioni delle vetture, inclusi i modelli più recenti immessi sul mercato.

A oggi abbiamo testato oltre 1000 veicoli in Europa e negli Stati Uniti, con oltre 400 nuove auto testate ogni anno.  Ogni test viene condotto secondo un metodo standardizzato.  Questo ci permette di assicurare il carattere obiettivo e confrontabile dei risultati.  I test non sono sovvenzionati dalle case automobilistiche o da altri soggetti interessati e siamo quindi in grado di pubblicare risultati sia positivi che negativi.

Per maggiori informazioni su Emissions Analytics potete consultare il nostro sito Web

Comitato consultivo Indice EQUA

Per garantire l’efficacia e la validità del nostro programma, il Comitato consultivo dell’indice di qualità dell’aria EQUA riunisce un gruppo di esperti qualificati, che guida l’esecuzione dei test, esamina i risultati e la metodologia di valutazione, monitora il contesto normativo e contribuisce allo sviluppo dell’indice.

Il gruppo di accademici ed esperti del settore è costituito da:

Professoressa Helen ApSimon – Air Pollution Studies, Imperial College London, Regno Unito

La ricerca condotta da Helen sull’inquinamento atmosferico prende le mosse da studi di modellazione di incidenti nucleari e si è diversificata in questioni internazionali quali la pioggia acida e i problemi di inquinamento atmosferico nell’Europa Orientale.

Helen nutre un forte interesse per l’inquinamento atmosferico delle aree urbane, in particolare Londra, dove è co-fondatrice della rete APRIL (Air Pollution Research In London) e presiede il sottogruppo su emissioni, modellazione e misurazioni. Ha preso parte a diversi gruppi di esperti e comitati, tra cui l’Airborne Particles Expert Group, il National Expert Group on Transboundary Air Pollution e l’Air Quality Expert Group del DEFRA.

Dr Adam Boies – Department of Engineering, The University of Cambridge, Regno Unito

Adam è il primo ricercatore del gruppo Transportation Energy and Emissions nell’ambito dell’iniziativa Energy Efficient Cities (EECi) e presso il Centre for Sustainable Freight, che punta a sviluppare strumenti di analisi che dimostrino la fattibilità delle iniziative di riduzione dei consumi energetici e delle emissioni.
La sua ricerca sui trasporti pone l’attenzione sullo sviluppo di modelli ingegneristici di tipo bottom-up su flotte di veicoli e su carburanti liquidi per i trasporti, per determinare i consumi e le emissioni durante il ciclo di vita.
È attualmente il principale ricercatore per l’Airport Environmental Investment Toolkit, finanziato dall’Engineering and Physical Sciences Research Council (EPSRC), che ha sviluppato applicazioni per la valutazione delle emissioni (inquinanti atmosferici e gas serra locali) per gli aeroporti del Regno Unito.

John German – Membro Senior dell’International Council on Clean Transportation, USA 

Figura di spicco nel recente scandalo sulle emissioni, John ha evidenziato con la sua ricerca discrepanze nelle emissioni dei veicoli diesel tra i dati ufficiali e i risultati reali.
John si occupa di tecnologie avanzate ed efficienti dal 1976, anno in cui è entrato in Chrysler, presso la quale ha trascorso otto anni nel reparto Powertrain Engineering, lavorando a questioni legate al risparmio di carburante.
Ha quindi trascorso 13 anni occupandosi di ricerche e della stesura delle normative per il laboratorio Mobile Sources dell’EPA, presso Ann Arbor nel Michigan (USA), seguiti da undici anni nel ruolo di Manager del dipartimento Environmental and Energy Analyses di American Honda Motor Company.
John è autore di numerosi documenti tecnici e di un libro sui veicoli ibridi benzina/elettrici, pubblicato da SAE.

Professore Martin Williams – Scienziato della qualità dell’aria, King’s College London, Regno Unito

Martin si occupa dell’applicazione delle scienze atmosferiche alla politica sulla qualità dell’aria, della relazione tra qualità dell’aria e salute e delle relazioni esistenti tra la qualità e i cambiamenti climatici.
Nutre inoltre un forte interesse per l’efficacia delle politiche sulla qualità dell’aria nel contesto urbano e regionale, basata sulle misurazioni. Ciò comprende studi recenti sulle tendenze delle emissioni di NOx trends. In precedenza Martin ha guidato il programma per la qualità dell’aria in Defra ed è stato responsabile per la politica sulla qualità dell’aria e la ricerca necessaria per definirla.
Presiede l’organo esecutivo della UNECE Convention on Long Range Transboundary Air Pollution e il Modelling Review Steering Group per Defra.

Dr. Marc Stettler – Centre for Transport Studies, Imperial College London, Regno Unito

Prima di ricoprire l’attuale posizione presso ilCentre for Transport Studies, Marc ha svolto il ruolo di ricercatore associato presso il Centre for Sustainable Road Freight oltre che nell’ambito dell’iniziativa Energy Efficient Cities initiative presso la University of Cambridge. La ricerca svolta da Marc punta a quantificare e ridurre l’impatto ambientale derivante dai trasporti utilizzando una vasta gamma di strumenti per la misurazione e la modellazione delle emissioni. Tra i progetti recenti a cui ha partecipato vi è la quantificazione delle emissioni di gas serra e inquinanti prodotte da veicoli per trasporti pesanti, basandosi su dati delle emissioni dei veicoli in condizioni d’uso reali per migliorare i modelli delle emissioni e determinare l’impatto sulla qualità dell’aria attorno agli aeroporti e in aree urbane.

Menu